Blog è una contrazione di web-log (diario online) ed indica un sito internet in cui l’autore (il cosiddetto blogger) pubblica - più o meno periodicamente - in una sorta di diario online i propri pensieri, opinioni, riflessioni, considerazioni ed altro.

In questo mio "diario online" potrete navigare principalmente in TRE SEZIONI:

  • TRAVEL - ADVENTURE dove potrete a proposito dei miei viaggi, di come mi organizzo e di consigli vari

  • PHOTOGRAPHY tratterà il tema della FOTOGRAFIA da vicino

  • RECENSIONI in cui parlerò del materiale più comunemente utilizzato, talvolta fornitomi dalle ditte con le quali collaboro

Se sei un fotografo, un viaggiatore o un blogger con una delle precedenti passioni e vuoi COLLABORARE con me, non esitare a contattarmi!

Buona lettura e, di nuovo, BENVENUTO/A nel mio mondo!

Cerca

ax Monteel Adventure Photography
Astroklar - filtro a lastra

Con l'anno nuovo torno a collaborare con la casa tedesca Rollei ed ho l'opportunità di testare il filtro Astroklar - Night Light (specifico per la fotografia notturna): ho sia la versione a lastra (da 100mm) che quella circolare (da 67mm) e quest'ultimo è sicuramente un passo in più, ma direi di saltare i convenevoli e di andare dritto al sodo in quanto è un filtro davvero interessante e per chi fotografa spesso di notte è un must che non può mancare!


Per ulteriori informazioni consultare il Sito della Rollei:

 

Confezione e Contenuto.


Max Montella - Travel Adventure Photography
Astroklar a lastra 100mm e circolare 67mm

I prodotti Rollei, come ho già avuto modo di scrivere in passato, sono sempre tutti marchiati singolarmente, anche le scatolette di cartone sono griffate ed hanno alcuni piccoli accorgimenti che mettono subito in chiaro la meticolosità della ditta nel loro packaging:


piccoli pezzi di velcro per evitare che i prodotti si aprano accidentalmente, adesivi a sigillo di garanzia e via dicendo...


Il filtro rettangolare è accompagnato da una custodia in similpelle e dagli adesivi da mettere ai bordi per evitare che mettendolo e togliendolo dall'holder nel lungo periodo si possa scheggiare, il filtro circolare ha la sua scatoletta di plastica trasparente con l'alloggio del filtro della giusta grandezza così che non si muova durante il trasporto e si rovini accidentalmente.



Per ulteriori informazioni consultare il Sito della Rollei:

 

Caratteristiche ed Impressioni.



Con filtro - Senza filtro

Mentre i classici filtri ND modificano completamente una scena, aggiungendo più o meno colore a tutto il frame (o alla parte graduata ovviamente) senza distinguere che cosa si sta fotografando, il filtro Astroklar si comporta più come un polarizzatore e cioè va a tagliare fuori determinate frequenze di luce: in questo caso va ad eliminare l'inquinamento luminoso, il gradiente giallo che normalmente domina la fotografia notturna.

Cosa vuol dire? Fondamentalmente "raffredda" la fotografia.

No, non è la stessa cosa che cambiare il bilanciamento (in camera o in post produzione che sia) del bianco perchè non va a toccare uniformemente tutta la fotografia, ma lavora in base a quanta luce gialla è presente nel frame, quindi il risultato è più accurato che il semplice spostamento di un cursore su PhotoShop o altro programma.


Andiamo sul pratico e guardiamo direttamente i risultati: la prima cosa da tenere in considerazione sono i 2/3 di Stop che si perdono con l'utilizzo del filtro, quindi a parità di condizione e di impostazioni, la foto con il filtro risulterà leggermente più scura (sotto esposta). Essendo un vetro aggiuntivo ed esterno allo schema ottico della lente, qualora si scattasse nelle vicinanze di qualche fonte di luce si aumenta l'eventualità di flare (come succede con qualsiasi altro filtro si aggiunga davanti ad una lente comunque).


Per quanto riguarda la resa, invece, sia con il filtro a lastra che con il circolare non ho trovato nessuna perdita di nitidezza rispetto allo scatto senza filtro e, come già detto sopra, il suo lavorare in base alla quantità di luce praticamente rende la foto già metà post-prodotta direttamente in camera: sia chiaro, con pazienza ed una conoscenza approfondita dei programmi di ritocco si possono raggiungere gli stessi risultati, ma reputo l'utilizzo di questi filtri molto utile, rende chiara e reale la situazione di scatto lavorando dove deve lavorare e lasciando abbastanza invariata la parte di scena che non deve andare a toccare.


Max Montella - Travel Adventure Photography
Skogafoss - Iceland

La cosa che più mi ha sorpreso è stato utilizzarlo al tramonto con le prime luci e già da lì quello che vedevo sul monitor della fotocamera era enormemente un passo in avanti; probabilmente uno dei filtri più "reali" che si possa usare: mentre gli altri aiutano ad avere di norma una versione artistica di ciò che abbiamo avanti (lunghe esposizioni, acqua e nuvole con effetto seta, togliere riflessi da acqua o vetri, ecc.) questo filtro mostra la scena reale senza gli effetti dell'inquinamento luminoso che ad occhio nudo ci risulta più difficile da vedere...

Ovviamente come tutti gli altri può essere aggiunto ad altri filtri grazie il pratico holder se usate filtri a lastra o semplicemente avvitandoli in serie se preferite il sistema circolare (o, perchè no, avvitando l'holder al filtro circolare) con i pro ed i contro del caso.


In conclusione, da quando ho la versione circolare - avendo un parco ottiche tutto dello stesso diametro di lenti - è il filtro che uso di più: il rapporto qualità/prezzo vale senza dubbio specialmente se si fotografa spesso di notte quindi non posso che consigliarlo; non è un filtro indispensabile, ma è una di quelle piccole cose che faranno risparmiare un bel po' di tempo una volta a casa davanti al pc!


Per ulteriori informazioni consultare il Sito della Rollei:

 

Extra.


Seguite i miei canali: